Addio a Piacenza Nord sull’A1 compare l’uscita Basso Lodigiano

A sorpresa cambiati i cartelli: per il momento solo in direzione Sud ma oggi saranno sostituiti anche quelli in direzione di Milano

Il nome dell’uscita autostradale Piacenza Nord sta sparendo. E a sorpresa sono comparsi dei cartelli che indicano l’uscita “Basso Lodigiano”.

Un cambiamento iniziato ieri a riflettori spenti e che va incontro alla richiesta dei sindaci del territorio e dell’onorevole leghista Guido Guidesi.

Nonostante le rimostranze piacentine dei mesi scorsi. A 700 metri dall’uscita autostradale di Guardamiglio dell’A1, in direzione sud, i nuovi cartelli già mostravano la sola scritta Basso Lodigiano, mentre in direzione nord rimane ancora la dicitura Piacenza nord.

Oggi dovrebbe terminare la posa dei primi cartelli e saranno quindi sostituite anche le vecchie indicazioni che si incontrano procedendo verso Milano.

«Una farsa, una pagliacciata», sono le parole più gentili che escono dalla bocca di , deputato piacentino di Fratelli d’Italia che si era speso per una soluzione di compromesso, chiedendo che i cartelli autostradali indicassero i nomi sia del Basso Lodigiano, sia di Piacenza.

Viaggiando da Milano a Piacenza ieri il parlamentare si è imbattuto nelle nuove indicazioni stradali: «La vera presa in giro è che sono rimasti i cartelli che indicano i chilometri per arrivare a Piacenza Nord.

Poi ti trovi improvvisamente il cartello d’uscita del Basso lodigiano e quindi viene naturale proseguire.

Col risultato che arrivando da Milano per raggiungere la città finisci per uscire a Piacenza Sud. Così si confondono solo gli automobilisti».

Le proteste di Foti non sono quindi servite. Sembra aver prevalso, a Roma, la proposta presentata dal sottosegretario alla presidenza del consiglio Guidesi.

In seguito all’interrogazione di Foti e di altri colleghi di FdI in commissione Ambiente, il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti aveva avviato un confronto con gli enti coinvolti per individuare la soluzione più opportuna.

L’ipotesi era di arrivare ad una dicitura che accontentasse tutti quanti, tipo “Piacenza Nord – Basso Lodigiano”. Il ministero delle Infrastrutture, per voce del sottosegretario Michele Dell’Orco (M5s), aveva accolto le perplessità che Foti aveva condiviso con Paolo Trancassini e quelle di Alessio Butti, tutti deputati di Fratelli d’Italia. E invece, a sorpresa, il fronte lodigiano ha prevalso.