Anziani maltrattati nel bolognese/1, Tagliaferri (Fdi): Regione sia parte civile

Il consigliere ha depositato un’interrogazione dove chiede chiarimenti anche sui controlli necessari per rilasciare i permessi alla struttura di accoglienza

 interviene sui fatti avvenuti nella casa famiglia per anziani di San Benedetto Val di Sambro, nell’Appennino bolognese. Il consigliere di Fratelli d’Italia, con un’interrogazione depositata oggi, pone l’attenzione sul tema dei controlli.

Con l’atto ispettivo, infatti, Tagliaferri chiede alla Giunta “quali controlli specifici la Regione voglia mettere in campo prima di rilasciare i permessi necessari alla struttura di accoglienza e quali controlli eserciti nel corso della attività al fine di garantire la sicurezza degli anziani ospitati”. E rilancia domandando se la Regione voglia “costituirsi parte civile nell’eventuale processo contro i titolari della struttura indagati”.

Infine, l’esponente di Fdi chiede “come sia possibile che in un Paese civile non si riesca a fare una opera di prevenzione
efficace affinché simili drammi vengano scongiurati”.

(Andrea Perini)