Scuola Reggio. Bambino diabetico escluso da materna a Castelnovo, Tagliaferri (Fdi) attacca

Il consigliere piacentino parla di “fatto discriminatorio gravissimo” e chiede al governo regionale di intervenire

Interrogazione di di Fratelli d’Italia per chiedere l’intervento del governo regionale sulla vicenda del bambino diabetico escluso da una scuola pubblica dell’infanzia.

Il consigliere parla, nell’atto, di “fatto discriminatorio gravissimo”. Nel comune reggiano di Castelnovo né Monti, spiega, “un bambino di due anni e mezzo è stato escluso dalla scuola dell’infanzia pubblica perché diabetico”.

Dopo un primo accoglimento della domanda, si legge nell’interrogazione, è emersa l’indisponibilità del personale scolastico a seguire il bambino in classe e, in particolare, a somministrargli l’insulina, tanto che i genitori sono stati costretti a rivolgersi a una scuola parrocchiale.

Considerando, rimarca il politico piacentino, “che per somministrare l’insulina non servono competenze sanitarie, ma soltanto una formazione specifica (peraltro il personale della scuola ha seguito un corso sul diabete e sull’utilizzo del microinfusore), sarebbe bastata l’adozione di un protocollo specifico, collegato alla liberatoria firmata dalla famiglia, per permettere al bambino un inserimento scolastico in sicurezza e senza discriminazioni”.

(Cristian Casali)