Ora i piacentini sanno a chi sono in mano

Lettera aperta a del Sig. Giorgio Quagliaroli

POLITICI LOCALI

Grazie Lega, grazie Pisani, Zandonella, Mancioppi, Cavalli ecc… Grazie Lega, per aver immolato Piacenza (Emilia-Romagna) alla Musa Lombardia figlia del dio Odino, patria di Alberto da Giussano, sole accecante che splende nell’Universo Italiano.

Grazie Lega per aver fatto in modo che in un batter d’occhio la Società Autostrade coniasse i cartelli, disponesse la collocazione e verniciasse di bianco il manto stradale; per essere in Italia un vero record.

Ora i Piacentini sanno a chi sono in mano e (tolto Foti per averci almeno provato) tutti gli altri politici piacentini non hanno mosso un dito per contrastare questo vandalismo. Atto di arroganza.

Addirittura Pisani, in modo sorpreso, conferma che è giusto (sic!) che il cartello sia in Lombardia e non in Emilia. Ma stiamo scherzando? Allora togliamo tutti i cartelli autostradali nel Piacentino che indicano Lodi, Milano, Cremona perchè Piacenza è in Emilia? Robe da pazzi. Confermo quello che ha detto chi si occupa di turismo piacentino: Piacenza, per difenderla e farla progredire, bisogna amarla, sentimento molto lontano da questi nostri politici.