Isola Serafini, Tagliaferri: «La Regione mette la targa ma non i soldi»

Il consigliere regionale di Fd’I: «Il 27 marzo farà visita alla Conca la Coordinatrice UE del corridoio del Merditerraneo. Immagino sarà felice di notare che a un anno dall’inaugurazione l’opera sia ancora di fatto incompleta»

«Tra pochi giorni – il 27 marzo – farà visita alla Conca di Isola Serafini la Coordinatrice UE del corridoio del Merditerraneo. Immagino sarà felice di notare – dichiara ironicamente il consigliere regionale (Fratelli d’Italia) – che a un anno dall’inaugurazione in pompa magna della nuova conca, l’opera, costata 47milioni di euro con il contributo del 20% messo proprio dall’Unione Europea, sia ancora di fatto incompleta».

«Già, perché a un anno dal pomposo taglio del nastro – prosegue Tagliaferri – ancora non sono arrivati i fondi promessi dalla Regione Emilia-Romagna, per bocca dell’assessore Gazzolo. 500mila euro che avrebbero dovuto sommarsi ai 600mila euro del ribasso d’asta rimasti ad AIPO per la realizzazione delle opere di compensazione e per il rilancio turistico dell’area, in particolare per l’adeguamento del secondo tratto stradale.

L’opera resta quindi di fatto incompiuta, perché ancora mancano l’ adeguamento della viabilità e la realizzazione di attracchi fluviali, tra cui gli alaggi che consentirebbero un facile accesso all’area in caso di emergenza; tutte opere fondamentali per la valorizzazione turistica dell’area e alla rinaturalizzazione dell’area, finora fallimentare, in quanto gli arbusti piantumati per realizzare il parco attorno alla Conca sono ormai tutti morti».

Il consigliere regionale ricorda poi come «al momento dell’inaugurazione, come riportato anche dai media locali, era stato detto che il primo tratto della viabilità dell’argine, da S. Nazzaro a Isola Serafini, sarebbe stato consegnato entro il 2018, mentre l’intero tracciato doveva essere completato entro la primavera/estate 2019, come peraltro confermato in atti anche da AIPO.

Ad oggi nulla risulta ancora essere stato fatto. Per il momento la Giunta regionale, anziché stanziare quanto promesso dall’assessore Gazzolo», dichiara Tagliaferri, «si è limitata a intitolare la nuova Conca di navigazione di Isola Serafini a Pier Luigi Filippi, compianto presidente di Piacenza Turismi».