Trasporti Piacenza. Conducente bus aggredito, Fdi: Regione prenda provvedimenti

Un senegalese di 30 anni si sarebbe messo a urinare sull’autobus minacciando l’autista e costringendo i passeggeri a scendere

L’episodio avvenuto sulla linea extraurbana 57 della società Seta, che collega Piacenza a Cremona, “in cui un senegalese di 30 anni si è messo a urinare sull’autobus e ha minacciato l’autista” finisce al centro di un’interrogazione dei consiglieri di Fratelli d’Italia , e .

“Molti passeggeri- spiegano gli esponenti di Fdi- sono scesi alla prima fermata utile, quindi sono intervenute le forze dell’ordine che hanno fermato e identificato il senegalese e poi il bus è dovuto tornare in sede per essere ripulito”. I consiglieri sottolineano come questo “sia solo l’ultimo caso di insulti e minacce che gli operatori dei servizi pubblici ricevono oramai quotidianamente da extracomunitari che, oltretutto, spesso non pagano le corse”.

Dunque, i tre proponenti interrogano la Giunta per sapere “come giudichi la situazione e se non ritenga necessario porre fine agli atteggiamenti e alle aggressioni vere e proprie verso gli operatori dei mezzi pubblici e, in considerazione del fatto che il senegalese che ha anche causato un’interruzione del pubblico servizio, se non intenda chiedere alla società Seta di sporgere denuncia come parte lesa”.