Sea Watch, Meloni avverte: “FdI non parteciperà al ricevimento francese”

Il capogruppo di FdI spiega: “Segno di protesta per il comportamento di Parigi sul caso Rackete”

di Francesca Bernasconi

Fratelli d’Italia non partecipa al ricevimento dell’ambasciata francese. Ad annunciarlo, in una nota, è il presidente di FdI, , che specifica di aver fatto questa scelta in segno di protesta, dopo il comportamento della Francia nel caso Sea Watch.

Il consiglio comunale di Parigi, infatti, aveva approvato in tempi rapidissimi l’istanza che proponeva di rendere Carola Rackete “cittadina onoraria” della città. Il riconoscimento era stato dato per “evidenziare l’azione importante delle organizzazioni umanitarie per aiutare i migranti”.

Peccato che i francesi abbiano dato la cittadinanza onoraria alla stessa persone perseguita in Italia, che “guidava una barca che ha infranto le leggi e schiacciato contro la banchina del molo di Lampedusa una motovedetta della GdF”, come aveva raccontato il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

E oggi, al ricevimento organizzato dall’ambasciata di Francia, in occasione dell’anniversario della presa della Bastiglia, la Meloni avverte: “In segno di protesta per il comportamento di Parigi sul caso Rackete, la delegazione di Fratelli d’Italia ha deciso che non prenderà parte oggi al ricevimento”, dato che “da giorni la nostra nazione subisce provocazioni inaccettabili ed è necessario dare un segnale forte e deciso”.

Una delegazione di Fratelli d’Italia si è ritrovata questo pomeriggio di fronte all’ambasciata francese a Roma dove è in corso il ricevimento per la festa del 14 luglio, data in cui ricorre l’anniversario della presa della bastiglia, esponendo lo striscione: “Altro che Liberte’, Egalite’, Fraternite’: sfruttate gli africani, pagate i negrieri”.

“Siamo qui per dimostrare il nostro dissenso sia nei confronti della Francia di Macron, che continua a provocare la nostra Nazione sulle politiche di contenimento dell’immigrazione clandestina, che contro il comune di Parigi, che ha voluto conferire a Carola Rackete, indagata per immigrazione clandestina, la sua massima onorificenza e addirittura vuole dare 100mila euro alle Ong perché continuino a trasbordare clandestini in Italia.

L’Italia è uno Stato sovrano e va rispettata: i francesi ricordino quello che hanno fatto in questi secoli nei confronti dell’Africa e degli africani”, ha detto in piazza Farnese il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, .

Il capogruppo di FdI in Senato, ha annunciato che martedì in Aula chiederà ufficialmente al governo di convocare l’ambasciatore francese perché sia fatta chiarezza. “La Francia si è chiaramente schierata a favore degli scafisti e dei trafficanti di esseri umani”.