Sondaggio Ixè, crollo inarrestabile per il M5S. Lega e Fratelli d’Italia fanno la parte del leone

di Giovanna Taormina

Crollo inarrestabile per i cinquestelle. Due settimane dopo il risultato fallimentare in Umbria, il Movimento guidato da Luigi Di Maio continua a perdere consensi. Sondaggio dopo sondaggio i grillini sono al minimo storico e pagano il prezzo delle folli scelte fatte in questi ultimi mesi.  Le ultime proiezioni al voto che arrivano da Ixè, andate in onda nel martedì serale di Rai Tre sul programma Cartabianca, vedono i grillini sempre più giù. Sono scesi al 17,9 %, una settimana fa erano al  19,2% e il 22 ottobre al 20,8%. Mentre la Lega aumenta di oltre un punto percentuale rispetto alla scorsa settimana dove era registrata, sempre secondo Ixè, al 30,9%, salendo ora al 32%. Fratelli d’Italia sfiora quasi il 10%. Si conferma  con il 9,5% il secondo partito del centrodestra. Leggera crescita anche di Forza Italia che questa settimana guadagna un punto e va al 7,8%. Il centrodestra unito arriva al 48,5%. A sinistra il Pd aumenta di pochissimo e passa dal 19,5 al 20,1. Lo stesso Italia Viva che va dal 3,7 al 3,9%.  Mentre  +Europa va al 2,2% (2,0). La Sinistra scende all’ 1,9% (dal 2,0) ed Europa Verde passa all’1,5% (1,6).

Sondaggio Ixé, Salvini e Meloni  tallonano Conte

Quanto al gradimento dei leader di partito continua a crescere il consenso dei cittadini nei confronti di Matteo Salvini (36%) e di (33%). Entrambi tallonano il premier Giuseppe Conte che perde smalto scendendo al (39%), solo una settimana fa era al (41%). Nicola Zingaretti è al 27%. Luigi Di Maio 25% e Matteo Renzi a un modesto 14%. Silvio Berlusconi è al 21%.