Fratelli d’Italia: “Nessuna ragione nella richiesta del Consorzio di Bonifica”

I consiglieri comunali di Fratelli d’Italia e Carlo Cerretti giudicano “Inspiegabile la condotta del Consorzio di Bonifica”

“Inspiegabile la condotta del Consorzio di Bonifica” lo scrivono in una interrogazione a risposta scritta i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia Gloria Zanardi e Carlo Cerretti.

«Risulta infatti che il Consorzio, con riferimento alle richieste di concessione per il prelievo di acqua pubblica da parte dei privati, richieda la sottoscrizione a latere, ancorché volontaria, di uno schema di convenzione nel quale si prevede la possibilità per il Consorzio di servirsi della detta acqua qualora si ravvisi lo “stato di emergenza idrica».

I consiglieri di Fratelli d’Italia aggiungono: «Peccato che è proprio il  Consorzio di Bonifica a dichiarare lo stato di emergenza idrica e che, sotto più aspetti, la convenzione di cui viene prospettata lo sottoscrizione presenta profili di illegittimità”.

Gli esponenti del movimento politico di Giorgia Meloni chiedono quindi che “il rappresentante del Comune di Piacenza che è componente del consiglio di amministrazione del Consorzio assuma tutte le iniziative volte a richiedere al Consorzio stesso di porre fine alla richiesta di sottoscrizione della citata convenzione».