Coronavirus. Fdi: la Regione rimborsi le mascherine agli operatori della Protezione civile

Il consigliere ricorda che a ora la “diaria” prevede solo le spese per vitto e trasporti, ma non per i dispositivi di protezione individuale imposti dal Covid-19

La Regione rimborsi ai volontari della Protezione civile che stanno operando nell’emergenza Covid-19 le spese sostenute per mascherine e altri dispositivi di protezione individuale.

A chiederlo, con un’interrogazione a risposta scritta alla Giunta, è il consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi) che ricorda il grande sforzo della Protezione civile in questi mesi, ma sottolinea anche come, a normativa statale vigente, questi operatori ricevano solo i rimborsi per “spese vive” quali vitto e trasporto, ma non le “nuove necessità” imposte dal coronavirus.

Da qui l’atto ispettivo per sapere se l’esecutivo regionale intenda stanziare risorse per risarcire i volontari della Protezione civile che hanno acquistato mascherine. Nel documento si chiede anche se si possano impiegare questi operatori in attività di sanificazione di esterni.

(Luca Molinari)