Foti: «Il Governo promette nuovo personale per i vigili del fuoco, ma non dice quando»

Manca il 10% di personale a Piacenza, Foti incalza il sottosegretario Sibilia. «Il Governo si impegna ad incrementare il numero di vigili del fuoco ma i tempi sono incerti»

«Aumento progressivo della dotazione organica, da attuarsi in più fasi, che sarà portata da 174 unità a 201». È la risposta resa dal sottosegretario Carlo Sibilia, alla interrogazione di Tommaso Foti.

Il parlamentare piacentino di Fratelli d’Italia evidenzia di avere più volte rappresentato al Governo «le criticità che interessano i Vigili del Fuoco di Piacenza, con particolare riferimento alle necessità di incrementare l’organico».

Sibilia, dal canto suo, ammette come «il personale operativo attualmente assegnato al Comando di Piacenza è oggetto di uno scostamento negativo fra la pianta organica teorica ed effettiva pari a circa il 10%».“

Il sottosegretario all’Interno, accogliendo una richiesta rappresentata anche da Foti, comunica che «nell’ottica di una maggiore armonizzazione del trattamento economico del personale dei Vigili del Fuoco con quello delle Forze di Polizia è stato istituito un apposito fondo per la valorizzazione del personale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco.

Al fondo è attribuita una dotazione di 65 milioni di euro nell’anno 2020, di 120 milioni di euro nell’anno 2021 e di 165 milioni di euro annui a decorrere dal 2022».

Il parlamentare di Fratelli d’Italia si dice parzialmente soddisfatto: «Se da un lato – chiosa Foti – il Governo si impegna ad incrementare il personale in servizio al Comando di Piacenza, dall’altro vi è assoluta indeterminatezza sui tempi nei quali ciò debba realizzarsi».

«Con riferimento al fondo dedicato alla armonizzazione dei trattamenti economici – conclude il deputato piacentino – si mette giustamente fine ad una ingiustificata discriminazione».“