Cultura. Tagliaferri (Fdi): sono previste deroghe alle norme antiCoronavirus per sostenere il settore?

Il consigliere ricorda come il Presidente Bonaccini prospettasse un aumento dell’utenza abilitata ad accedere ai luoghi culturali in occasione dei diversi eventi, ma il ritorno della pandemia ha portato a cancellare numerose attività

Sono previsti allentamenti delle norme antiCoronavirus sugli eventi culturali? Cosa pensa di fare la Regione per sostenere un settore duramente colpito dalla crisi? A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi) che ricorda come “a seguito delle dichiarazioni del Presidente Bonaccini, che prospettava un aumento dell’utenza abilitata ad accedere ai luoghi della cultura in occasione di eventi di vario genere, il settore aveva intravisto una speranza di sopravvivenza e di copertura delle spese fisse di mantenimento delle strutture e del personale; negli ultimi tre giorni, però, è stata annunciata la cancellazione di numerosi eventi nella nostra Regione e questo dietrofront riporta l’intero settore davanti al reale e concreto rischio di non riuscire a far fronte alle spese di questo inverno con inevitabili cessazioni di attività definitive per l’anno 2021”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale “quali azioni voglia mettere in campo per sostenere l’intero comparto culturale e se sia previsto un allentamento delle misure restrittive sugli accessi di spettatori a eventi svolti in luoghi chiusi o, in caso contrario, se siano previsti strumenti sistemici di finanziamento pubblico per i piccoli, medi o grandi luoghi e imprenditori culturali”.

(Luca Molinari)