Foti sul nuovo decreto: “Un disastro. Nessuna certezza, solo caos”

Il parlamentare piacentino, vicepresidente vicario di Fratelli d’Italia alla Camera, , interviene sul nuovo decreto ministeriale antiCovid, illustrato ieri sera, domenica 18 ottobre, dal premier Giuseppe Conte.

“Il decretino del presidente Conte – scrive Foti – che esplicita il suo fervorino serale, anziché dare certezze ha finito per fomentare il caos. A voce Conte dice che sarà compito dei sindaci chiudere eventualmente le piazze, ma poi nel decretino così non è scritto.

Per le scuole Conte annuncia l’inizio delle lezioni dalle ore 9 e possibili doppi turni, ma omette di dire che, come si legge nel decretino, detti provvedimenti sono o appaiono delegati alle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado.

Per le palestre, crea allarmismi ingiustificati, ignorando che non sono mai state epicentro di alcun focolaio, assegnando sette giorni per l’adeguamento a nuovi protocolli – a quelli precedenti già tutti si dovevano essere adeguati e bastava procedere con le verifiche – e poi nel decretino neppure figura la parola palestre.

Insomma: un disastro. Più dell’emergenza sanitaria ai deve avere terrore di chi, come il Governo, dovrebbe saperla affrontare.”