Meloni a valanga: “Renzi e Zingaretti da barzelletta: lo sanno che sono al governo?”

di Adriana De Conto

Il governo contro il governo. Sembra una farsa e infatti ci siamo molto vicino. A mettere in imbarazzo il governo  sulle chiusure imposte dall’ultimo Dpcm firmato da Giuseppe Conte, è . Già caustica nelle sue dichiarazioni pubbliche e nei suoi interventi televisivi, ora sintetizza come meglio non si potrebbe il tocco surreale a cui si sta arrivando.  La leader di Fratelli d’Italia ha pubblicato infatti un’immagine sul suo profilo Fb che racchiude le dichiarazioni di Matteo Renzi: “sbagliato chiudere teatri e ristoranti”; e quelle di Nicola Zingaretti: “il nemico è il virus, non le regole per combatterlo, ora il governo sostenga in fretta e concretamente le persone e le categorie colpite dal provvedimento”. Siamo su Scherzi a parte? Il governo che si critica da solo e si risponde da solo, uno spettacolo che neanche un maestro del cabaret come Pingitore avrebbe saputo inventare e mettere in scena. Ci pensano da soli, Renzi e Zingaretti a rendere ridicolo (e tragico) il quadro complessivo.

Governo, Meloni: “Renzi e Zingaretti lo sanno che…”

Infatti come corollario Giorgia Meloni aggiunge il suo commento: il KO in una battuta, in un’unica frase: “Ma lo sanno che sono al governo?”. È proprio questo a rendere tutta la situazione a dir poco surreale: “Il governo – fa notare la Meloni – chiede al governo di intervenire sui provvedimenti fatti dal governo. Sembrerebbe una barzelletta, se non fosse per le migliaia di attività massacrate anche da questi signori”.

Il governo traballa

Ancora una volta la leader di Fdi ha colto nel segno. Oltre a cantarle chiaro e tondo al governo nei suoi interventi, aggiunge un uso intelligente dei social.  Intelligente, diretto comprensibile a tutti coloro che si vogliano fare un’idea  dello stato dell’arte di questo governo che recita a soggetto. Le tensioni e le divisioni sempre più macroscopiche all’interno dell’esecutivo giallorosso sono ormai venute allo scoperto. Confermando il fatto che dietro il paravento della “tregua sanitaria” è guerra aperta. Non sono d’accordo su nulla. Il che è penoso perché sta avvenendo sulla pelle di tante categorie di lavoratori. Lo aveva detto appena domenica scorsa: E’ intollerabile che dopo 8 mesi il governo navighi ancora a vista. Non ci stanno capendo niente”. Ecco, ora con le due dichiarazioni contrapposte degli esimi Renzi e Zingaretti aggiungiamo un nuovo capitolo: siamo ben oltre il tollerabile.