Tagliaferri (Fdi): “Inserire fra le priorità vaccinali contro il Covid i caregivers che prestano assistenza nelle strutture ospedaliere”

Il consigliere piacentino solleva con un’interrogazione il tema dei caregivers, i quali, sebbene non appartenenti al personale sanitario vero e proprio, si trovano a frequentare in maniera intensiva le strutture ospedaliere per assistere i propri familiari

“Inserire i caregivers fra le categorie ad alta priorità per il piano vaccinale in corso di realizzazione”. E’ la richiesta di Giancarlo Tagliaferri (Fratelli d’Italia), che, con una specifica interrogazione da trattarsi nella competente commissione assembleare, chiede di calendarizzare anche questa categoria fra quelle ricomprese nel “principio dell’ospedale”. Con tale formula, infatti, si suole ricomprendere in un’unica macro categoria tutti gli individui che, solitamente per ragioni professionali, si trovano a frequentare in maniera continuativa e intensiva le strutture sanitarie e ospedaliere.

“I caregivers- spiega l’esponente di Fratelli d’Italia- sono quel piccolo esercito di persone, spesso genitori di bambini disabili o gravemente ammalati, che quotidianamente vivono l’ospedale e le strutture sanitarie e che, in considerazione delle giustissime norme per combattere la diffusione del Covid, spesso sono costrette all’interno dei reparti nei quali prestano assistenza e per uscire dalle strutture devono sottoporsi a trafile particolarmente complesse e onerose”.

In virtù della situazione che vivono intere famiglie costrette a relazionarsi con gli ospedali senza alcun legame con la pandemia in atto, Tagliaferri chiede alla Giunta di inserire questa categoria tra quelle da sottoporre a vaccinazione quanto prima e a tal proposito sollecita la Regione ad intervenire operativamente per individuare almeno i genitori dei figli minori in lungodegenza al fine di poterli vaccinare al pari del personale sanitario.

(Luca Boccaletti)