Welfare. Tagliaferri (Fdi): serve un progetto regionale contro bullismo e cyberbullismo

Numeri alla mano, il consigliere sottolinea come si tratti di fenomeni in crescita, anche a causa del lockdown, e chiede che la Regione segua le orme di Lombardia e Veneto

La Regione promuova un progetto contro il bullismo e il cyberbullismo come hanno già fatto Lombardia e Veneto.

A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi), che ricorda come “da uno studio recente realizzato da Hbsc in Emilia-Romagna emergono dati allarmanti, tra i peggiori in italia, in merito a episodi di bullismo avvenuti all’interno delle scuole: le iniziative realizzate dalla Regione per contrastare il fenomeno del bullismo, per quanto meritevoli, non sono tuttavia sufficienti a garantire risultati soddisfacenti”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dall’esecutivo regionale “se intenda attivarsi al fine di promuovere e sostenere un progetto regionale volto allo studio e alla creazione di soluzioni alternative e innovative per la prevenzione e il contrasto al bullismo e al cyberbullismo, con l’ausilio di App, canali social o altri strumenti maggiormente diffusi tra i giovani”.

(Luca Molinari)