Tagliaferri (Fdi): norme chiare su come curare il Covid a domicilio

Si cita l’esempio della Regione Piemonte che, adottando un nuovo protocollo a partire dalla Provincia di Alessandria, ha conseguito un drastico crollo di ricoveri e decessi

Valutare per la nostra Regione un diverso protocollo per le terapie domiciliari dei pazienti Covid, sollecitando, in tal senso, le autorità centrali e adottando uno schema terapeutico che preveda un approccio precoce alla terapia farmacologica.

A chiederlo, in un’interrogazione, è il consigliere (Fdi), che ricorda come “l’Aifa, con nota del 9 dicembre 2020 ‘Principi di gestione dei casi Covid nel setting domiciliare‘ contenente ‘raccomandazioni sul trattamento farmacologico domiciliare dei casi lievi e una panoramica generale delle linee di indirizzo Aifa sulle principali categorie di farmaci utilizzabili in questo setting’, prevede, nei primi giorni di malattia, ‘la vigile attesa’ e la somministrazione di Fans e paracetamolo o eparina, ma solo per gli allettati, ponendo indicazioni di non utilizzo di altri farmaci generalmente usati dai medici di medicina generale per la cura del Coronavirus”.

(Luca Molinari)