Tagliaferri (Fdi): la Regione dia seguito alle richieste dell’Assemblea legislativa sulla fibromialgia

Fra gli obiettivi c’è quello di far crescere una cultura ispirata al principio di precauzione estendibile anche alla sindrome da ipersensibilità elettrica

La Giunta dia seguito alle risoluzioni sulla fibromialgia approvate nel 2015 e nel 2017 dall’Assemblea legislativa.

A chiederlo è una risoluzione del consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi) in cui si ricorda che l’obiettivo è far sì che “la Regione si attivi affinché a livello nazionale siano approvate le normative necessarie a prevedere il riconoscimento della Fibromialgia e il riconoscimento ai lavoratori affetti da questa patologia di permessi di astensione dal lavoro per la cura della sintomatologia, oltreché l’esenzione dal pagamento dei ticket e dei farmaci eventualmente prescritti”.

A sostegno della sua posizione, Tagliaferri cita anche una recente dichiarazione di una deputata del Pd che sul giornale on-line Quotidiano Sanità del dicembre scorso ha così dichiarato “Maturi i tempi per includere la patologia nei Lea”.

(Luca Molinari)