Maschi: «Rivergaro attrae più persone “mature” e sole, perdendo giovani»

L’analisi sulla demografia comunale del consigliere comunale Maschi: «Serve occuparsi delle prossime generazioni»

«Nell’ultimo consiglio comunale abbiamo avuto modo di ricevere la conferma che la linea politica della Giunta Albasi continuerà a basarsi solo su uno spinto assistenzialismo, dimostrando di non conoscere la situazione demografica del paese e mancando della lungimiranza che servirebbe per dirigerlo.

La riprova di ciò sono state le recenti parole dell’assessore Andrea Mongilardi, il quale ha illustrato quali saranno le azioni che l’Amministrazione vorrà intraprendere per andare incontro alle variazioni demografiche di e alle necessità delle famiglie.

Con le sue circoscritte risposte, l’Assessore ha dimostrato di non aver affatto analizzato i dati demografici della popolazione, bensì, per sua stessa ammissione, ha letto il riassunto riportato nel D.U.P. da poco votato in Consiglio, che a sua volta sintetizzava alcune aspetti demografici del ristrettissimo periodo 2015/2019.

Secondo il Mongilardi, non ci sono state grosse variazioni. Pertanto si darà più spazio alle politiche sociali per andare incontro alle esigenze degli anziani. Alle esigenze dei giovani ed adulti, bisognosi di “vitalità e socialità” secondo l’Assessore, penseranno le associazioni culturali sostenute dal Comune.

Inoltre la recente programmazione della pista ciclabile Niviano-Mirabella servirà per “agevolare i giovani con mezzi ecosostenibili”.

Conclude l’assessore sostenendo che per andare incontro alle necessità delle famiglie questa amministrazione ha istituito i Consigli di Frazione. Nessun cenno a scuole, infrastrutture, turismo o attività occupazionali».

«Come detto, l’Assessore non ha fatto un’analisi adeguata della popolazione rivergarese, perchè se l’avesse fatto saprebbe che in località Mirabella risiedono meno di 70 persone e l’età media è di 47 anni e mezzo, quindi più vecchie della media dell’intero Comune: è difficile comprendere quali e quanti giovani con mezzi ecosostenibili saranno agevolati dalla pista ciclabile a cui ha fatto riferimento l’assessore. Ben vengano i collegamenti “green”, ma allora, a nostro modo di vedere, è prioritario intervenire sul collegamento tra Niviano est e Niviano ovest, tagliate in mezzo dalla Statale 45, come tra l’altro proposto recentemente dal collega Maloberti.

È sorprendente che l’Assessore che ora ci parla di ecososteniblità e socialità, è lo stesso che l’anno scorso ha insabbiato il progetto di riqualificazione dei sentieri escursionistici, perdendo di fatto due bandi di finanziamento.

Non lo scordano le associazioni intervenute nella Commissione presieduta sempre dal Mongilardi. Analizzando i dati fornitici dall’ufficio anagrafe comunale e focalizzandoci sul decennio 2010/2020, abbiamo verificato che in termini qualitativi, l’elemento su cui riflettere sono le variazioni relativi ai nuclei famigliari.

è caratterizzato dalla presenza di famiglie con un solo componente, che hanno raggiunto il 37% del totale dei nuclei; tra questi, sono diminuiti gli under 45 (dal 28% al 16%) e aumentati significativamente nella fascia 55/64 (dal 14% al 20%).

Le famiglie con 4 componenti, nelle quali è più facile trovare degli under25 (più del 90 % ne ha almeno uno in casa), sono in calo: se nel 2010 passavano il 13%, nel 2020 sono l’11,80% delle famiglie rivergaresi.

Sovrapponendo i dati analizzati, sono portato a capire che attrae sempre più persone “mature” e sole, perdendo giovani. I bambini sono sempre meno: nella fascia 0/3 anni erano più del 4% della popolazione nel 2010, mentre nel 2020 non raggiungono il 2,50%.

Questi elementi dovrebbe far riflettere l’Amministrazione Albasi sulle politiche per la famiglia e per l’occupazione giovanile che finora ha portato avanti. Di questo passo avremo sempre più persone vecchie e sole, il che richiederà un carico maggiore ai servizi assistenziali comunali.

La vera sfida sarà quella di governare questo fenomeno ed essere capaci di attuare misure incentivanti affinché le giovani famiglie decidano di trasferirsi a Rivergaro.

Attendere passivamente l’invecchiamento della popolazione, pensando che ci saranno sempre risorse sufficienti per assistere i bisogni di tutti senza che vengano attuate politiche che possano generare ricchezza, è da irresponsabili e serve solo a chi vuole garantirsi un buon bacino di voti. Concludo citando una celebre frase di Clarke: Un politico guarda alle prossime elezioni; uno statista guarda alla prossima generazione».

, consigliere comunale del gruppo “Noi per Rivergaro” ed esponente di Fratelli d’Italia