Proroga del coprifuoco sino a luglio, Colosimo (Fratelli d’Italia): «La misura è colma»

«La ulteriore proroga sino al 31 luglio del coprifuoco alle 22 di sera rappresenta una gravissima vessazione per i cittadini, mentre è ormai legittimo, essendo assenti evidenze scientifiche a conforto, esprimere forti dubbi sulla sua efficacia, ove non totale inutilità, per il contrasto della diffusione del Covid-19».

Lo rimarca , coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia. «Il coprifuoco – rincara la dose l’esponente di Fratelli d’Italia – è una misura folle, devastante per il nostro sistema economico, assolutamente irragionevole e inutilmente punitiva.

Occorre infatti domandarsi se, dopo un anno dallo scoppio della pandemia, una imposizione simile sia compatibile con l’ordinamento di un Paese che si pretende democratico.

Fratelli d’Italia – prosegue Colosimo – si è apertamente schierato contro una misura sulla quale il Comitato Tecnico Scientifico ha fatto sapere di non essersi mai espresso, rendendo a questo punto la sua prosecuzione una scelta meramente politica da parte del Governo».

«Il nostro movimento politico non si è fermato ai proclami, ma ha portato formalmente nella sede deputata a rappresentare i cittadini, ovvero il Parlamento, la richiesta di abolizione del coprifuoco. Una battaglia – conclude Colosimo – condotta purtroppo in solitaria, ma per la quale, di certo, spenderemo ogni energia a disposizione al fine di superare questa assurda ed iniqua situazione».