Incentivare lo studio, a Rivergaro un premio a ragazzi e ragazze meritevoli

Il consiglio comunale ha accolto la proposta del gruppo di opposizione. «Un riconoscimento all’impegno dei giovani, una delle categorie maggiormente coinvolte dall’impatto sociale che la pandemia sta causando»

Incentivare lo studio con un premio a ragazzi e ragazze meritevoli. Il Consiglio comunale di , nella seduta del 21 aprile scorso, ha accolto la proposta del gruppo di opposizione, che chiedeva l’istituzione di un premio allo studio destinato ai ragazzi e ragazze di Rivergaro.

La maggioranza ha riconosciuto la validità della mozione – sottolinea la nota stampa del gruppo consiliare “Noi per Rivergaro” – volta a dare il giusto riconoscimento all’impegno dei giovani, che appartengono ad una delle categorie maggiormente coinvolte dall’impatto sociale che la pandemia sta causando.

Secondo il gruppo di centrodestra, le Istituzioni della Repubblica Italiana devono adottare la “diligenza del buon padre di famiglia” per dimostrare la propria presenza ai giovani.

«La nostra proposta» dichiara il Consigliere (Fratelli d’Italia) «si ispira ai principi della Costituzione Italiana» e aggiunge: «L’incentivazione allo studio rappresenta un tangibile segno di civiltà, oltre che un investimento doveroso nei confronti delle future generazioni; un riconoscimento morale ed economico ai ragazzi e ragazze che conseguono alti risultati nella scuola, rappresenterebbe in maniera concreta i concetti di meritocrazia, di impegno e di importanza dell’occupazione, oltre a valorizzare le risorse intellettuali del territorio».

I lavori per la definizione del premio sono stati affidati alla Commissione consiliare composta da Corinna Poggi, Ivano Zangrandi, Paola Buschi e Michele Maschi