Memoria. Tagliaferri (Fdi):”Quali iniziative della Regione per commemorare l’omicidio di Sergio Ramelli?”

L’esponente di Fratelli d’Italia chiede alla Regione di commemorare l’omicidio del militante del “Fronte della Gioventù” avvenuta a Milano nel 1975

“Quali progetti intende mettere in atto la Regione per commemorare l’omicidio di Sergio Ramelli?”.

E’ la domanda che il consigliere di Fratelli d’Italia pone alla Giunta regionale nel giorno dell’anniversario della morte, dopo quasi 50 giorni di coma in seguito ad un’aggressione da parte di esponenti dell’area extraparlamentare di sinistra, del diciottenne milanese militante del “Fronte della Gioventù”, organizzazione politica giovanile legata al Movimento Sociale Italiano.

Il consigliere piacentino, sottolinea poi come più volte in passato l’Aula dell’Assemblea legislativa ha espresso specifici indirizzi politici “affinchè annualmente nelle aule delle scuole secondarie di secondo grado, in prossimità della ricorrenza della morte di Sergio Ramelli e di tutte le vittime degli ‘anni di piombo’, fosse dedicato uno specifico momento di riflessione”.

Proprio in relazione agli intendimenti espressi dal Consiglio regionale, Tagliaferri sollecita l’esecutivo regionale ad “attuare una campagna informativa obiettiva, neutrale e adeguata che spieghi gli orrori sanguinari di quegli anni e che faccia capire ai giovani di oggi, che quando spegniamo le coscienze e lasciamo che sia l’ideologia a dirci ciò che è bene o male, si smarriscono i valori più preziosi: quelli della vita e della libertà”.