Caro bollette e prezzi alle stelle, Meloni contro il governo di Mario Draghi

Giorgia Meloni a valanga sul governo guidato da Mario Draghi. Bollette, prezzi, e perfino la guerra in usata come scusa per non essere intervenuti prima. Così la leader di Fratelli d’Italia disintegra l’esecutivo.

«Caro bollette, aumento dei prezzi, famiglie e attività allo stremo. Problemi che denunciamo da mesi e sui quali il governo non è stato capace di intervenire. La guerra in non sia la scappatoia dell’Esecutivo per fingere che i problemi nascano oggi. Hanno fallito». Lo scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

La leader di Fratelli d’Italia ha poi espresso il proprio plauso alla decisione di inviare armi in Ucraina. «Sul piano militare, la scelta di inviare armi all’Ucraina, confermata dai vertici Nato e Ue, non ha alternative in questo momento, se vogliamo scongiurare un’ulteriore escalation e portare la Russia a un tavolo negoziale. Ma per il futuro, senza una visione di politica estera comune sarà difficile costruire una difesa comune e a ben poco serviranno i soli cinquemila militari previsti per l’avvio di una forza di reazione rapida Ue approvata con la cosiddetta “bussola strategica”». Così in un intervento sul Corriere della Sera.