Zanardi (Fdi): “Riduzione della pressione fiscale e sicurezza”

“Sono due punti su cui continueremo ad impegnarci per i piacentini”

La consigliera comunale uscente e candidata per Fratelli d’Italia interviene nella sempre più accesa arena elettorale piacentina per difendere l’operato della giunta uscente e tracciare le linee di governo futuro, se gli elettori confermeranno il centrodestra alla guida della città.

“In questa campagna elettorale, dove gli avversari si limitano a criticare senza esporre idee e proposte, è necessario porre l’attenzione sul lavoro svolto dall’amministrazione di centrodestra e sull’impegno a continuare in quella direzione” apre così il suo intervento , consigliere comunale di Fratelli d’Italia e candidata consigliere alle elezioni amministrative di Piacenza.

“Tra i vari temi, la riduzione della pressione fiscale. Abbiamo garantito servizi senza mettere le mani nelle tasche dei piacentini e così continueremo a fare.

La precedente amministrazione di sinistra aveva inserito una clausola per completare l’ultimo bilancio che, semplificando, così suonava: se non ce la facciamo noi a fare quadrare i conti, ci salveremo con l’aumento dell’addizionale IRPEF sulle spalle dei cittadini. E invece noi abbiamo revocato quella decisione con un risparmio per le tasche dei piacentini di oltre 10 milioni di euro.

Poi la TARI: nonostante il nuovo metodo tariffario di Arera, abbiamo mantenuto invariata la tariffa, oltre agli sconti alle attività economiche danneggiate dalla pandemia.

Inoltre abbiamo applicato l’esenzione per le nuove occupazioni di suolo pubblico e l’ampliamento dei dehors dei pubblici esercizi di somministrazione, con sconti pari a un totale di 1 milione e 8.

Ma non solo. IMU: prima abbiamo approvato la riduzione per i negozi sfitti da almeno due anni e, successivamente, ulteriori riduzioni per immobili locati a canone libero e concordato, per i fabbricati in ristrutturazione o nuovi insediamenti, oltre all’azzeramento della stessa per gli immobili invenduti delle imprese di costruzione”.

Zanardi così chiosa: “E mentre l’amministrazione Barbieri faceva tutto questo, i nostri avversari politici, a livello locale ed ai piani “più alti”, portavano avanti la scellerata riforma del catasto per fare cassa sul settore immobiliare, già sistematicamente tartassato, prevedendo il passaggio dal catasto reddituale al catasto patrimoniale”.

“Anche la sicurezza per Fratelli d’Italia è prioritaria. Ma nessuno vuole fare lo sceriffo, non è il nostro compito, non è nelle nostre competenze – prosegue l’esponente di Fratelli d’Italia – Abbiamo aumentato le telecamere per prevenzione e controllo.

Sono stati installati i nuovi parcometri con la targa evitando la commercializzazione dello scontrino e vicende correllate.

Ci batteremo affinché venga ripristinata l’operazione “Città sicure” con l’impiego dei militari, unitamente alle Forza dell’Ordine.

Sarà un nostro obiettivo rafforzare la Polizia Locale affinché sia ancora più presente per contrastare spaccio, prostituzione e commercio abusivo.

E aumenteremo maggiormente l’illuminazione nei luoghi pubblici, per evitare zone d’ombra e per perché se se ne incentiva la frequentazione, migliora la sicurezza”.

Gloria Zanardi (FdI) così conclude: “Con il centrodestra principi e valori saldi si sono tramutati in fatti. E abbiamo sempre lavorato nell’esclusivo interesse della città, senza voli pindarici tra pop corn, gonfiabili ed aereoporti. Così Fratelli d’Italia, a sostegno del sindaco Barbieri, continuerà a fare, perché proprio “fare” è la nostra parole d’ordine”.