“Fantasiose le accuse mosse dal Pd contro il sindaco Barbieri”

“Capisco la spasmodica ricerca di visibilità degli esponenti del PD in questo periodo, ma coprire il vuoto di idee e di proposte buttando in giro ricostruzioni fantasiose di fatti in reltà mai accaduti, fa nessun onore non tanto al PD stesso, ma alla verità”.

E’ l’intervento della consigliera comunale , nella nota inviata in redazione. “Ero presente, a differenza di Berra e Malchiodi, all’incontro di sabato scorso di Fratelli d’Italia, e affermo con certezza che il Sindaco Barbieri non ha affatto attaccato l’on. De Micheli e l’ex assessore Gazzolo come i rappresentanti del PD sostengono, dando invece risposte precise e circostanziate alle ingenerose accuse che, ormai quotidianamente, vengono mosse a lei e alla sua Amministrazione.”

Per l’esponente di Fratelli d’Italia “la scomposta replica del duo del PD conferma che il Sindaco Barbieri ha colto nel segno. Già il fatto di sostenere – come fanno Berra e Malchiodi – che la pandemia a Piacenza ha colpito nell’identica misura che in ogni altra parte del mondo, è offensivo per la nostra città martire del Covid. 

Non so dove fossero gli esponenti del PD in quel periodo – sostiene Soresi – ma di certo tutti sanno che era in prima linea: onestà politica vorrebbe che gliene si desse quanto meno atto, se proprio non si vuole dargliene merito”. 

“Quanto poi all’affermazione dei rappresentanti del PD, secondo i quali negli altri comuni si sarebbero ultimate e concluse opere a bizzeffe – prosegue l’esponente di Fratelli d’Italia – non si capisce allora perché il Governo di cui il PD faceva parte all’epoca della pandemia – se tutto era così normale – abbia emanato decine provvedimenti di legge restrittivi per l’esercizio di quasi tutte le attività, cantieri di opere pubbliche compresi, erogando ristori – o almeno dicendo che li avrebbe erogati – a un pò tutte le categorie economiche”.

“Quanto all’avanzo di amministrazione, in gran parte dovuto all’obbligo di legge di alimentare il fondo crediti di dubbia esigibilità – per Soresi – sarà strategico per potere, ad esempio, fare fronte ai costi aggiuntivi dovuti al raddoppio delle tariffe di luce e gas, a meno che l’intenzione del PD sia quella di lasciare al freddo e senza luce, nei prossimi mesi, scuole, asili, mense ed uffici comunali”.

Secondo l’esponente di Fratelli d’Italia “se ciò non bastasse, l’evocazione di una nuova opera quale simbolo di buona amministrazione, da parte di chi mai ha risolto la vicenda dell’area ex Acna così come quella dell’appalto del parcheggio di piazza Cittadella, muove quanto meno ilarità, cui si può tranquillamente aggiungere lo sdegno, sol che si pensi ai 4 milioni di euro che il Comune di Piacenza ha di recente dovuto pagare ad una ditta per il contestato appalto dell’ex Macello assegnato ai tempi della giunta di sinistra”.

“A tacere – conclude Soresi – della vicenda di Borgo Faxhall per la quale, al di là delle fondate o meno contestazioni di danno erariale elevate dalla Corte dei Conti, risolutiva e’ risultata l’iniziativa assunta dall’Amministrazione Barbieri volta al recupero e all’utilizzo dell’immobile di proprietà comunale”.