“Appelli a Draghi: forzature politiche che i sindaci non devono promuovere”

La nota dell’esecutivo provinciale di Piacenza di Fratelli d’Italia

“Da sempre Fratelli d’Italia sostiene che l’Italia ha bisogno di un governo con un chiaro mandato popolare, coeso e con un programma condiviso dalle forze politiche che lo sostengono per risolvere i problemi concreti dei cittadini”.

E’ la posizione di Fratelli d’Italia espressa in una nota dell’esecutivo provinciale di Piacenza.

“È l’esatto contrario di quello che si è visto in questa legislatura, caratterizzata da governi nati nel Palazzo e appoggiati da partiti divisi su tutto. La crisi del governo presieduto da Mario Draghi ne rappresenta solo il triste epilogo e non condividiamo affatto l’appello dei sindaci – poco importa che casacca politica indossino – affinché resti a Palazzo Chigi. Non condividiamo questa iniziativa, sia nel merito che nel metodo”.

“Nel merito: Fratelli d’Italia crede che, in questo momento, l’Italia possa permettersi tutto tranne che un governo immobile, paralizzato dai giochi di palazzo e dagli scontri tra i partiti di maggioranza.

Nel metodo: un Sindaco rappresenta anche i cittadini che vogliono andare a votare e non appare affatto consono utilizzare la carica istituzionale ricoperta per finalità politiche o, peggio, di partito.

Sono forzature che chi ricopre un ruolo istituzionale non dovrebbe permettersi, né tanto meno promuovere”.