Sanità. Fdi: manca personale, la Regione intervenga

Un’interrogazione a prima firma di e sottoscritta dai colleghi e Luca Cuoghi

Risolvere i problemi legati alla carenza del personale in sanità

A chiederlo è un’interrogazione di Fratelli d’Italia a firma di (primo firmatario), e Luca Cuoghi.

“Ciò che tutti hanno potuto osservare in questi anni è stata la chiusura massiva di strutture mediche sul territorio, la cancellazione o accorpamenti di pseudo-servizi delle case della salute e neppure uno straccio di idea sulla sanità territoriale così tanto perfetta e potenziata.

Il tutto sulla pelle dei cittadini i quali, soprattutto nelle zone appenniniche e interne, sono obbligati a sobbarcarsi viaggi di decine di chilometri per accedere al “paradiso” degli ospedali hub, quelli che dovrebbero assicurare ogni tipo di servizio di alta specializzazione, salvo poi imbattersi in liste di attesa epocali se non in agende chiuse per l’enorme numero di prestazioni sanitarie in attesa di essere erogate”, spiegano i consiglieri che interrogano la giunta per sapere “il numero preciso di addetti del servizio sanitario regionale alla data del 30 settembre 2022 diviso per area funzionale (amministrativi, sanitari, tecnici) e l’ammontare esatto del disavanzo accumulato dal servizio sanitario regionale al 30 settembre 2022”.

Fdi vuole inoltre sapere “la percentuale globale di completamento della riorganizzazione del servizio sanitario regionale e il numero aggiornato di prestazioni sanitarie in sospeso su tutto il territorio regionale al 30 settembre 2022”.

(Luca Molinari)