Cadeo, la minoranza: «Cambio di decisione della giunta sull’organizzazione della fiera»

I consiglieri Maggi, Bruschi e Dosi: «Nella deliberazione del 20 febbraio non viene indicato alcun affidamento di incarico ad imprese esterne, con quella del 27 febbraio si affida l’incarico per l’organizzazione della fiera all’impresa “Tiramani Luca- PFT Eventi & Digital”»

«Il 13 e 14 aprile, si terrà la 44esima edizione della fiera di Roveleto, uno dei principali eventi presenti nel territorio cadeense e che ormai da diversi anni non apporta alcun valore aggiunto al territorio poiché sono risultate un flop – comunicano i consiglieri del gruppo RinnoviAmo Cadeo –.

Siamo soddisfatti della decisione che l’Amministrazione ha introdotto, poiché ha preso in considerazione il consiglio che suggeriamo ormai da tempo: affidare la fiera a chi è competente in materia per evitare che la suddetta venga eliminata dall’elenco degli appuntamenti, promossi e organizzati dall’Amministrazione, poiché poco frequentata.

È necessario evitare che la situazione peggiori ulteriormente, anche se il lavoro da fare è tanto come già affermato dal titolare di “PFT Eventi & Digital, Luca Tiramani”. Cogliamo questa occasione – proseguono – per augurare buon lavoro all’impresa che ha deciso di affrontare quest’ardua sfida, nella speranza di poterli incontrare durante il 13 e il 14 aprile a Roveleto di Cadeo».

Nonostante la soddisfazione di Maggi, Bruschi e Dosi, gli stessi consiglieri sollevano alcune perplessità spiegando che «è inevitabile notare alcuni aspetti che riguardano la manifestazione. Con la deliberazione numero 19 del 20 febbraio 2024, viene approvata la data dello svolgimento della manifestazione, l’organizzazione e la bozza di programma senza che il vicesindaco e assessore con deleghe al Commercio, Industria, Agricoltura e Sviluppo dell’Imprenditoria fosse presente.

Ci chiediamo se il motivo di questa assenza, considerato che le Giunte possono essere fatte anche online, non sia di natura politica. Con la stessa delibera – spiegano –, per l’organizzazione della fiera, sono coinvolti il servizio commercio, polizia locale, affari generali, servizio tecnico, associazioni e l’associazione Auser, quindi non è indicato alcun affidamento di incarico ad imprese esterne; e per tutta l’organizzazione è previsto un importo di circa 7600 euro.

Il 27 febbraio 2024 è stata firmata la determinazione numero 104 attraverso la quale si affida l’incarico per l’organizzazione della fiera dell’ Agricoltura, dell’Industria e dell’Artigianato all’impresa “Tiramani Luca- PFT Eventi & Digital” per un importo pari a 5978 euro comprensivi di IVA: ciò che ci chiediamo – si domandano i consiglieri – è il motivo di questo cambio di decisione: dapprima la fiera doveva essere organizzata e secondariamente si è deciso di affidarla a terzi impegnando un’ulteriore spesa, e quindi, sorge spontanea un’altra domanda: i soldi della prima deliberazione saranno comunque impegnati per la 44esima edizione della fiera oppure si impegneranno altrove?».