Europee, Meloni scende in campo: “Sulla scheda scrivete solo Giorgia”

«Votatemi scrivendo il mio nome, Giorgia, come mi chiamano tutti quelli che mi avvicinano». Giorgia Meloni lo dice nel suo intervento a conclusione della Conferenza FdI a proposito della sua corsa alle Europee come capolista del partito in tutte le Circoscrizioni.

Ironizza su «chi mi chiamato pesciarola, fruttivendola, borgatara, loro invece sono colti a con questa capacità di argomentare nel profondo…» e dice che «se gli italiani pensano che stia facendo bene chiedo loro di andare a votare, di votare Fratelli d’Italia e di scrivere il mio nome di battesimo – le parole del presidente del Consiglio – la cosa che mi rende più fiera è che la maggior parte dei cittadini continua a chiamarmi semplicemente Giorgia, non presidente o Meloni e per me è estremamente importante». E allora dicendosi «fiera di essere sempre una persona del popolo, se volete dirmi che ancora credete in me mi piacerebbe che lo faceste scrivendo sulla scheda semplicemente Giorgia, perché sarò sempre solo una di voi, sempre e solo una persona alla quale dare del tu, senza formalismi e distanza».