Giorgia Meloni, frecciata ai dem: “Per fortuna non sono segretaria Pd, il mio partito mi aiuterà”

Giorgia Meloni annuncia la sua candidatura alle prossime elezioni europee in programma l’8 e il 9 giugno. Lo fa sottolineando l’importanza di questo passo in vista delle sfide che attendono le politiche del nostro continente. Ma il presidente del Consiglio sottolinea che la campagna elettorale non le farà sottrarre tempo all’attività di governo che anzi dovrà essere ancor più accelerata. Per questo conta sull’aiuto che le arriverà dal suo partito, al contrario di quanto accade nel Pd nei confronti della segretaria Schlein, sempre nel mirino del cosiddetto fuoco “amico”.

“Su una cosa voglio essere chiara e so che mi capirete – ha detto la Meloni alla platea della convention di Fratelli d’Italia riunita a Pescara – Non toglierò un solo minuto all’attività del governo per fare campagna elettorale sul mio nome. Il mio compito è risolvere i problemi di questa Nazione e questo intendo fare anche in questo mese di campagna elettorale. E siccome per fortuna non sono la segretaria del Partito Democratico, penso di poter confidare nel fatto che il mio partito farà del suo meglio per darmi una mano”.